Bando Mise 2021 per la concessione di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea e Internazionali

Il Ministero dello Sviluppo economico ha adottato in data 27 luglio 2021 il bando Marchi+ 2021, il programma di agevolazioni che sostiene la registrazione di marchi dell’Unione europea ed internazionali da parte di micro, piccole e medie imprese con sede legale e operativa in Italia.

Oggetto dell’agevolazione

Il bando è finalizzato ad incentivare la registrazione di marchi a livello dell’Unione Europea ed internazionale. Tale bando si articola su due misure: Misure A e Misura B.

Misura A – Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso EUIPO attraverso l’acquisto di servizi specialistici. Il requisito d’accesso è aver ottenuto la registrazione, presso l’EUIPO, del marchio dell’Unione Europea oggetto della domanda di agevolazione e pagamento delle Tasse di deposito.

Misura B – Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI attraverso l’acquisto di servizi specialistici. Requisiti per l’accesso sono:

– deposito domanda di registrazione presso OMPI, pubblicata sul registro internazionale (Madrid monitor), di un marchio registrato o per il quale è stata depositata una domanda di registrazione a livello nazionale presso UIBM o di un marchio dell’Unione Europea registrato presso EUIPO e pagamento delle tasse di deposito;

– deposito domanda di designazione successiva, pubblicata, di un marchio registrato presso OMPI e pagamento delle tasse di registrazione.

Spese ammissibili

  • progettazione del nuovo marchio (elaborazione della rappresentazione del marchio);
  • assistenza per il deposito;
  • ricerche di anteriorità;
  • assistenza legale per azioni di tutela del marchio in caso di opposizione/rifiuto/rilievi
  • tasse deposito presso UIBM, EUIPO/OMPI

Ai fini dell’ammissibilità tutte le spese devono essere sostenute in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione e comunque dopo il 1° giugno 2018.

Entità dell’agevolazione

Misura A – le agevolazioni sono concesse nella misura del 50% delle spese ammissibili sostenute per le tasse di deposito e 80% delle spese ammissibili sostenute per l’acquisizione di servizi specialistici.

Misura B – le agevolazioni sono concesse nella misura dell’80% (90% per USA e CINA) delle spese ammissibili sostenute per l’acquisizione dei servizi specialistici e delle Tasse di deposito.

Ciascuna impresa può presentare più richieste di agevolazione, sia per la Misura A sia per la Misura B, fino al raggiungimento del valore complessivo di EUR 20.000,00.

Il presente bando si applica con le limitazioni previste dalla disciplina comunitaria nel regolamento UE n. 1407 del 18 dicembre 2013 relativo al de minimis.

Nuove risorse disponibili: EUR 3.000.000,00

Presentazione domande

Le domande di partecipazione devono essere compilate esclusivamente tramite procedura informatica.

Le domande di partecipazione devono essere presentate dalle ore 9:30 del 19 Ottobre 2021 e fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

Thinx about it!

© THINX Srl  – settembre 2021

Bando Mise 2021 per la concessione di agevolazioni alle imprese per la valorizzazione di disegni/modelli

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha adottato in data 27 luglio 2021 un nuovo bando per le PMI, aventi sede legale e operativa nel territorio nazionale, finalizzato a supportare la valorizzazione di disegni e modelli attraverso agevolazioni concesse nella forma di contributo in conto capitale.

Requisiti di ammissibilità:

Impresa micro, piccola o media con sede legale e operativa in Italia;

Titolarità di un disegno o modello registrato presso UIBM, EUIPO o OMPI a decorrere dal 1° gennaio 2019 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda.

Non si applica alle imprese escluse dagli aiuti “de minimis “.

Oggetto dell’agevolazione.

Oggetto dell’agevolazione è la realizzazione di un progetto finalizzato alla valorizzazione di un disegno/modello singolo o di uno o più disegni e modelli appartenenti al medesimo deposito multiplo. Potrà essere agevolata una sola domanda per impresa.

Spese ammissibili.

L’impresa può chiedere l’agevolazione per le spese sostenute per l’acquisto di servizi specialistici esterni ad esso funzionali. Tra le attività ritenute finanziabili sono comprese:

a) ricerca sull’utilizzo di materiali innovativi;

b) realizzazione di prototipi;

c) realizzazione di stampi;

d) consulenza tecnica per la catena produttiva finalizzata alla messa in produzione del prodotto/disegno;

e) consulenza tecnica per certificazioni di prodotto o di sostenibilità ambientale;

f) consulenza specializzata nell’approccio al mercato e per la valutazione tecnico-economica del disegno/modello;

g) consulenza legale per la tutela da azioni di contraffazione.

L’importo massimo dell’agevolazione è di € 60.000,00

Entità dell’agevolazione

Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo in conto capitale in misura massima pari all’80% delle spese ammissibili e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia di spesa.

Risorse disponibili: 12 milioni di euro.

Presentazione domande

Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 9:30 del 12 ottobre 2021 esclusivamente tramite procedura informatica secondo le modalità indicate sul sito www.disegnipiu2021.it fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

Thinx about it!

© THINX Srl  – agosto 2021

Bando Mise 2021 per la concessione di agevolazioni alle imprese per la valorizzazione di brevetti

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha adottato in data 29 luglio 2021 un nuovo bando per le PMI, aventi sede legale e operativa nel territorio nazionale, finalizzato a supportare la valorizzazione di brevetti attraverso agevolazioni concesse nella forma di contributo in conto capitale.

Requisiti di ammissibilità:

Impresa micro, piccola o media con sede legale e operativa in Italia;

Essere titolari o licenziatari di un brevetto per invenzione concesso in Italia successivamente al 1° gennaio 2017 o

essere titolari di una domanda nazionale di brevetto per invenzione industriale depositata successivamente al 1° gennaio 2017 con rapporto di ricerca con esito “non negativo”; o

essere titolari di una domanda di brevetto europeo o di una domanda internazionale di brevetto depositata successivamente al 1° gennaio 2017 con un rapporto di ricerca con esito “non negativo” che rivendichi la priorità di una precedente domanda nazionale di brevetto.

Non si applica alle imprese escluse dagli aiuti “de minimis “.

Oggetto dell’agevolazione.

Oggetto dell’agevolazione è la realizzazione di un progetto finalizzato alla valorizzazione di un brevetto in termini di redditività, produttività e sviluppo di mercato.

Spese ammissibili.

Il contributo è finalizzato all’acquisto di servizi specialistici, connessi alla valorizzazione economica del brevetto e funzionali alla sua introduzione nel processo produttivo e organizzativo dell’impresa. Sono ammissibili i costi dei seguenti servizi:

a. Industrializzazione e ingegnerizzazione1;

b. Organizzazione e sviluppo2;

______________________________

1 In particolare:

  1. studio di fattibilità
  2. progettazione produttiva;
  3. studio, progettazione ed ingegnerizzazione del prototipo;
  4. realizzazione firmware per macchine controllo numerico;
  5. progettazione e realizzazione software solo se relativo al procedimento oggetto del brevetto
  6. test di produzione;
  7. rilascio certificazioni di prodotto;

2 In particolare:

  1. servizi per la progettazione organizzativa;
  2. organizzazione dei processi produttivi;
  3. Servizi di IT governance;
  4. Analisi per la definizione qualitativa e quantitativa dei nuovi mercati geografici e settoriali;

c. Trasferimento tecnologico3.

Entità dell’agevolazione

E’ prevista la concessione di un’agevolazione in conto capitale, nel rispetto della regola del de minimis, del valore massimo di € 140.000. Tale agevolazione non può essere superiore all’ 80% dei costi ammissibili.

Risorse disponibili: 23 milioni di euro.

Presentazione domande

Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 12:00 del 28 settembre 2021 fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

Le domande possono essere compilate esclusivamente tramite la procedura informatica secondo le modalità e gli schemi adottati dal Soggetto gestore (Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo delle imprese S.p.a. – INVITALIA ).

Thinx about it!

© THINX Srl  – agosto 2021

Pubblicati i bandi Mise 2021 marchi, brevetti e design: 38 milioni di euro di contributi a fondo perduto

Con il Decreto direttoriale del 13 luglio 2021, pubblicato il 23 luglio (Programmazione dei bandi relativi alle misure Brevetti+, Marchi+ e Disegni+, per l’anno 2021) era stata annunciata l’adozione di nuove misure che non si sono fatte attendere.

In data 30 luglio 2021 sono stati pubblicati i nuovi bandi per il sostegno alle PMI che investono in progetti di valorizzazione della proprietà industriale

Le domande di contributo potranno essere presentate a partire:

dal 28 settembre 2021 per Brevetti+

dal 12 ottobre per Disegni+

dal 19 ottobre per Marchi+

In favore delle tre misure sono stati messi a disposizione per l’anno 2021 38 milioni di euro, di cui 23 milioni per Brevetti+, 12 milioni di euro per Disegni+ e 3 milioni di euro per Marchi+.

Le nuove versioni dei bandi, contengono alcune novità in relazione ai requisiti di accesso e alle agevolazioni concedibili. Per le misure Disegni+ e Marchi+, è stata introdotta una nuova procedura telematica di presentazione delle domande come quella già utilizzata da INVITALIA per la misura Brevetti+, in modo tale da semplificare l’accesso per le imprese richiedenti.

Per approfondimenti si rinvia alle informative sui singoli bandi rintracciabili ai seguenti link:

https://uibm.mise.gov.it/images/bandi/BandoBrevetti2021.pdf

https://uibm.mise.gov.it/images/bandi/BandoDisegni2021.pdf

https://uibm.mise.gov.it/images/bandi/BandoMarchi2021.pdf

Thinx about it!

© THINX Srl  – agosto 2021